L’hockey su ghiaccio, quello sport già nel futuro senza più campionati nazionali

Lo scudetto italiano è assegnato a squadre di un torneo alpino italo-austro-sloveno. Lo scudetto russo in un torneo euro-asiatico. Lo sport scioglie i confini tra le nazioni.

di: Guido Tedoldi

Nella stagione agonistica 2016/2017 il campionato italiano di hockey su ghiaccio non si è disputato. Cioè, sì, lo scorso gennaio 4 delle più organizzate società italiane hanno disputato una final four che è stata vinta del Renon, squadra dell’Alto Adige (o del Sud Tirolo). Ma un campionato «italiano» non si è disputato: al suo posto c’è stata la Ahl, ovvero la Alps Hockey League.

Vi hanno preso parte 16 club, di cui 8 italiani, 7 austriaci e 1 sloveno. La tendenza a oltrepassare i campionati nazionali, peraltro, è mondiale. Il principale torneo di Europa e Asia è la Khl (K sta per Kontinental) con squadre di 8 nazioni: Russia, Bielorussia, Cina, Croazia Finlandia Kazakhstan, Lettonia e Slovacchia. Per non parlare della principale lega mondiale, la Nhl, che nel nome è National ma comprende franchigie di Usa e Canada. Continua a leggere “L’hockey su ghiaccio, quello sport già nel futuro senza più campionati nazionali”